Aggiornato al 19 Giugno 2024

G7 a Stresa, gli ultimi preparativi prima dell’arrivo delle delegazioni. Oggi è atteso il ministro Giorgetti

Ultimi preparativi a Stresa. Inizierà domani, venerdì, il G7 Economia che vede attese più di 30 delegazioni dal mondo. In stazione si accomodano i cartelli, ultimi rattoppi alle strade nei dintorni del Grand hotel des Illes Borromee che ospiterà le delegazioni. Questa mattina a fare gli onori di casa c’era il vice prefetto Giorgio Orrù. La sindaca Marcella Severino era impegnata nelle celebrazioni per ricordare la tragedia del Mottarone di tre anni fa, quando la cabina che porta in vetta i turisti, cadde e ci furono 14 vittime, come le calle bianche posate al memoriale. La città è blindata. Gentili ma risoluti gli uomini delle forze dell’ordine: senza pass non si entra nella zona di sicurezza intorno al Regina Palace e al Des Illes. Le auto vengono dirottate alle spalle dei grandi alberghi, davanti alla stazione. Sul lago oggi d’argento dove si specchiano le nuvole gonfie di pioggia, solo imbarcazioni militari. Sono attesi gli attivisti di Ultima generazione: lottano perché i Governi si attivino per fermare il cambiamento climatico. Lungo le strade, da Baveno in poi, si incrociano le auto blu ministeriali con le quattro frecce scortate dalle auto della Polizia. La Municipale gestisce il traffico lungo la statale. Al lavoro anche gli Alpini e la Protezione civile. Nel tardo pomeriggio  è atteso l’arrivo del ministro italiano  dell”Economia, Giancarlo Giorgetti. 

CONDIVIDI

ARTICOLI RECENTI

giancarlo-conte-ok