Articolo

03 ottobre 2020 VALSTRONA Luisa Paonessa

Frane e piante cadute anche in Valle Strona a Massiola e Germagno

Cronaca Prima pagina

Smottamenti, alberi e detriti si sono riversati sulla provinciale che da Omegna sale in Valle Strona nella nottata tra venerdì e sabato. A bloccare l’accesso in valle, poco prima dell’abitato di Strona, intorno alle 20.30 è stato una grossa pianta. Quasi contemporaneamente dopo il primo tornante del tratto di provinciale che sale a Massiola una frana di fango e piante ha bloccato l’accesso al paese isolandolo completamente. “Sono riuscito ad arrivare in macchina fino a questo punto - ha spiegato il sindaco Renzo Albertini -. Poi ho proseguito a piedi, nel fango fino alla parte di strada percorribile dove mio figlio mi ha recuperato accompagnandomi a casa. La mia macchina l’ho lasciata a dei parenti che l’hanno utilizzata per tornare a casa a Luzzogno”. Le violenti piogge sommate alle forti raffiche di vento hanno contribuito durante tutta la notte e sino al mattino di sabato ad abbattere alberi facendoli cadere su diversi tratti della provinciale, lasciando l’intera valle senza corrente elettrica e senza collegamento telefonico attualmente ancora in fase di ripristino. Tra le zone colpite la strada che dalla Canova del Vescovo sale a Germagno. A renderla percorribile ci ha pensato la squadra Aib del piccolo Comune come ha spiegato il sindaco Fabrizio Vittoni nel tardo pomeriggio di sabato 3 quando, salendo verso l’alpe Quaggione è riuscito a trovare un modo per connettersi telefonicamente. “Abbiamo iniziato a tagliare tronchi e piante questa mattina alle 6 e non abbiamo ancora finito - ha detto Vittoni. Abbiamo sgombrato la strada provinciale e quelle comunali. Altri danni al momento non ve sono. Stiamo proseguendo in direzione Alpe Quaggione; lavoreremo fino a tarda sera. Mi auguro non trovare nessun danno”.