Articolo

30 marzo 2018 BAVENO Redazione

Baveno, ruba la carta carburanti e "rivende" la benzina

Cronaca

Aveva scelto i distributori di Feriolo e Baveno perché privi dell’impianto di videosorveglianza, R.O., 40enne verbanese, per sottrarre illecitamente carburante dalla tessera della Società di cui era dipendente.  Era andato avanti così per settimane, confidando nell’anonimato alla pompa e nel fatto che nessuno, al lavoro, lo aveva visto appropriarsi della carta, ma gli ammanchi di combustibile, o per meglio dire, le fatturazioni che non tornavano, avevano messo sul chi vive la titolare dell’impresa. A riscostuirlo una nota della polizia di Stato verbanese.
Quando la donna aveva manifestato i suoi sospetti in Questura, è stato subito deciso di intensificare la vigilanza nelle due aree di sosta, cosa che ha portato, nella serata di mercoledì, alla denuncia in stato di libertà del dipendente infedele.
R.O. si trovava presso la stazione di servizio di Baveno, all’interno della sua autovettura. Quando i poliziotti gli si sono avvicinati, l’uomo ha cercato di dissimulare un oggetto di plastica sotto il tappetino dell’auto ma, messo alle strette, non ha potuto fare altro che esibire la carta carburanti.
Un rapido controllo consentiva di accertare che la card era intestata alla società vittima del reato.
Condotto presso questi Uffici, si ricostruiva il modus operandi di R.O: l’uomo attendeva gli automobilisti al distributore e proponeva loro di fare rifornimento con la sua tessera aziendale in cambio di denaro contante. Per superare le loro diffidenze, raccontava di essere stato incaricato di “scaricare” la tessera, lasciando intendere che fosse una prepagata.
In conseguenza di ciò, l’uomo e stato denunciato all’Autorità giudiziaria per il reato di furto aggravato.

Nella nottata di mercoledì 28 marzo, il personale di Volante impegnato nei controlli domiciliari ha invece denunciato per evasione A.Z., 57enne marocchino che si è reso irreperibile.