Articolo

27 marzo 2018 VERBANIA Redazione

Il furto al market finisce il rapina

Dopo avere “fatto la spesa”, si era diretto verso le casse ma, anziché pagare, aveva inforcato l’uscita cercando di approfittare di un momento di disattenzione del personale.
A riscostruire l'episodio successo al supermercato “Carrefour” di via Quattrini a Intra nella notte di domenica è una nota della Quastura del Vco. L’uomo, A.E.H., 42enne marocchino, aveva riempito una busta di plastica con diverse confezioni di generi alimentari e alcune bottiglie di vino, per un valore complessivo di circa 50 euro, e aveva cercato di svignarsela. Il suo comportamento, però, non era passato inosservato all’addetto alla sicurezza che lo aveva rincorso fuori dall’esercizio commerciale, intercettandolo prima che potesse mettere in moto lo scooter con cui era venuto.
Ne nasceva un confronto assai fisico nel corso del quale il taccheggiatore riusciva a strappare di mano al vigilante la busta con i prodotti sottratti dagli scaffali e ad allontanarsi a piedi. Dopo qualche minuto A.E.H. tornava indietro per “regolare i conti” e, nell’occasione, cercava di colpire al volto il vigilante con un pugno.
L’arrivo delle Volanti metteva fine all’episodio violento: il marocchino, con svariati precedenti per reati contro il patrimonio e la persona, è stato immobilizzato ed arrestato per il reato di rapina. Un rapido sopralluogo consentiva, inoltre, al personale in divisa di ritrovare la busta con la refurtiva, poco lontano dalla scena del crimine e di restituirne il contenuto al supermercato.