Articolo

04 maggio 2017 VERBANIA

Veneto Banca, 30 milioni per i soci in difficoltà economica

Cronaca
Trenta milioni di Euro destinati agli azionisti in gravi condizioni di disagio socio-economico. E' il budget di "Iniziativa Welfare" promossa da Veneto Banca per aiutare i soci più in difficoltà dopo la svalutazione delle azioni L’Iniziativa è strutturata in due tranche: il Fondo A, dell’importo di 20 milioni di Euro, è riservato alle persone fisiche o alle ditte individuali. Per accedervi occorre avere un ISEE ordinario o corrente pari o inferiore a 13.000 Euro, ma vi è possibilità di presentare domande anche da parte di coloro che abbiano un ISEE ordinario o corrente fino a 26.000 Euro, con l’espressa avvertenza che questi ultimi otterranno l’Indennizzo Welfare solo se le somme messe a disposizione per l’Iniziativa risulteranno capienti), Occorre inoltre essere titolari di azioni Veneto Banca al 31 dicembre 2016 tuttora depositate - in tutto o in parte - in una delle Banche del Gruppo Veneto Banca. Avere acquistato i titoli tra il 1° gennaio 2007 e il 31 dicembre 2016; Un secondo Fondo B, dell’importo di 10 milioni di Euro, è destinato agli azionisti che, oltre a essere in possesso dei requisiti previsti per aderire al Fondo A, possano dimostrare di trovarsi in difficoltà economiche dovute a cure sanitarie e assistenza, alla perdita di lavoro dipendente, al pagamento di canoni di affitto o ratei di mutuo e, in via del tutto eccezionale, ad altre cause che determinino l’impossibilità di far fronte a esigenze primarie della persona. Il Regolamento e la modulistica per le richieste di Indennizzo Welfare saranno disponibili nelle filiali del Gruppo Veneto Banca e sul sito internet www.gruppovenetobanca.it dal 10 maggio. Le richieste potranno essere presentate nelle filiali a partire dal 10 maggio, fino al 31 luglio 2017 per il Fondo A e fino al 30 giugno 2017 per il Fondo B, allegando l’ISEE ordinario o corrente rilasciato in data non anteriore a un anno dalla presentazione della domanda, secondo le modalità previste nel Regolamento dell’Iniziativa Welfare.