Articolo

05 febbraio 2021 DOMODOSSOLA ro.bi.

La Polizia di frontiera su un treno diretto a Milano ha fermato un uomo su cui pendeva un ordine di carcerazione per violenza sessuale

Cronaca Prima pagina

Gli agenti del Settore Polizia di frontiera del commissariato di Domodossola, nell’ambito dei consueti controlli per contrastare il fenomeno dell’immigrazione clandestina, nel pomeriggio di mercoledì 3 febbraio, a bordo del treno Euro city proveniente dalla Svizzera e diretto a Milano Centrale, hanno fermato un cittadino italiano sul quale pendeva un ordine di carcerazione del febbraio 2020, emesso dalla Procura generale della Corte d’appello di Bari. L’uomo deve scontare una pena di 3 anni e 4 mesi di reclusione per violenza sessuale commessa ai danni della ex compagna nel dicembre del 2008 a Grumo Appula, in provincia di Bari. «All’uomo - spiega il dirigente Marco Schirosi - è stato notificato anche un decreto penale di condanna con il quale gli viene ingiunto di pagare la somma di  6.500 euro a seguito della violazione dell’obbligo di dimora a suo tempo impostogli. Al termine dell’espletamento delle pratiche di rito l’arrestato è stato associato al carcere di Verbania».