Articolo

25 novembre 2021 ANTRONA S. Arianna Parsi

Soccorso alpino, esercitazione organizzata dalla stazione di Villadossola. A Cheggio ipotizzati tre scenari di intervento

Cronaca Prima pagina

Esercitazione organizzata dalla stazione di Villadossola del Soccorso alpino, con la partecipazione anche di volontari della Guardia di finanza, sabato a Cheggio, in valle Antrona. Sono stati ipotizzati tre scenari in cui si erano perse delle persone che, una volta trovate, andavano trattate a livello sanitario ed evacuate con tecniche alpinistiche e di soccorso organizzato. Si è trattato della prima esercitazione in cui si è provato il drone Matrice RTK 300 (acquistato dalla Provincia e dato in comodato d’uso al Soccorso). L’uso della telecamera termica ha permesso di individuare in meno di 10 minuti uno dei dispersi. Il drone servirà anche per rilievi su criticità territoriali (frane, esondazioni) o per il censimento della fauna (lupi, cinghiali). Sul posto sono arrivatele squadre dei volontari e quattro piloti per un sorvolo di ricerca. I gruppi sono stati coordinati da tecnici di ricerca in prossimità delle zone di lavoro a bordo della base logistica mobile in dotazione alla 10ª delegazione Valdossola. Fanno sapere dal Soccorso alpino: «Siamo attentagli aggiornamenti della tecnologia al fine di migliorare le tecniche di soccorso e rierca non dimenticando che, dove la tecnologia non può venirci in aiuto, per condizioni meteo avverse ad esempio, la risorsa principale restano i volontari, che per questo motivo non smettono mai di addestrarsi, pronti ad intervenire praticamente con qualsiasi condizione meteo. Ringraziamo la Pro loco di Antrona per l’accoglienza».